Stai visitando il sito con un browser web obsoleto.

Il sito web europromos.it è compatibile con le ultime versioni dei browser web Chrome, Firefox, Safari e Edge. Per scaricare l'utima versione di Microsoft Edge clicca qui.
Home - SANIFICARE: necessario e indispensabile

SANIFICARE: necessario e indispensabile

Fonte Ansa

L’importanza di un ambiente salubre

 

Mai come oggi il settore del facility management, in generale, e del cleaning, in particolare, riveste un ruolo fondamentale che, svolto con professionalità, porta a ridurre il rischio di contagio.
Un’ambiente salubre, con connessa stabilità nel tempo del livello basso di micro-organismi patogeni, è da considerare come punto di arrivo grazie agli interventi di sanificazione che hanno interessato ogni ambiente e che caratterizzeranno i tempi futuri.

Le sanificazioni ambientali sono interessate a una reale rivalutazione del servizio, e del ruolo,  che coinvolge tutto il settore del facility management. È diventato palese, infatti, che l’azione preventiva rappresenti uno step da considerare concretamente per evitare il riproporsi di emergenze simili, con i connessi danni economici a tutti i comparti.

Euro&Promos Facility Management S.p.A., tra i principali player in Italia del settore del facility management, con circa seimila dipendenti impiegati su tutta la Penisola, è certa che non sarà una semplice ripartenza, ma un modo nuovo di concepire il business: non si potrà più prescindere da periodiche operazioni di sanificazione all’interno degli spazi commerciali, palestre uffici, stabilimenti industriali.

Solo chi sarà in grado di garantire ambienti sicuri continuerà a fare impresa e manterrà la possibilità di essere competitivo.

Effettivamente si può considerare già mutata la concezione di questo servizio a partire dagli interlocutori: non sono più soltanto i committenti o i buyer tradizionali. Ora sono gli utilizzatori finali, i frequentatori degli spazi, il cittadino o il collaboratore dell’azienda, che esigono di avere nuove garanzie e di frequentare ambienti salubri.

 

Le disposizioni

 

L’azione di tutte le istituzioni, Ministeri, Governo, Confindustria, è chiarissima. Attraverso le disposizioni emanate e le misure di sostegno, stanno con forza sostenendo la necessità investire in questo servizio, costantemente, d’ora in avanti.

Ecco un elenco delle normative messe in atto:

 

Ministero della Salute

  • Indicazioni: Decalogo regole da seguire per prevenire contagio (igiene personale, DPI, distanza di sicurezza).
  • Circolare n.5443 del 22/02/2020: Definizione della procedura di sanificazione degli ambienti e indicazioni di precisi principi attivi da utilizzare, con garanzia di applicazione prevista da parte dei professionisti.

 

Governo e parti sociali

 

Consiglio dei Ministri

  • D.P.C.M. del 17/05/2020:

    Include anche 17 allegati che illustrano:

    • i protocolli condivisi di regolamentazione per il contenimento della diffusione del COVID-19
    • le linee guida per la riapertura delle diverse attività economiche
  • D.P.C.M. del 14/07/2020:

    Include le schede tecniche che illustrano:

    • i protocolli condivisi di regolamentazione per il contenimento della diffusione del COVID-19
    • le linee guida per mantenere in sicurezza le diverse attività economiche

 

INAIL e Istituto Superiore Sanità

 

INAIL

  • Circolare n. 22 del 20/05/2020: 
    • Chiarimenti sull’infortunio in caso di infezione da coronavirus
    • Esclusione della responsabilità penale per il datore che rispetta i protocolli

 

Procure della Repubblica

  • Mancato rispetto del protocollo del 24/04/2020 e responsabilità del datore: Indicazioni alla Polizia Giudiziaria in tema di accertamento dei reati legati alla diffusione del Covid-19.

 

Ministero dell’Industria del Commercio e dell’Artigianato

  • D.M. n. 274 del 07/07/1997: Disciplina le attività di pulizia e sanificazione, che devono essere svolte da aziende che soddisfano i requisiti professionali (capacità economico – finanziaria, tecnica, organizzativa e professionale).

 

Parlamento

  • Legge n. 82 del 25/01/1994:
    • Le imprese di pulizia, di disinfezione, disinfestazione, derattizzazione o sanificazione devono essere iscritte nel registro delle imprese e soddisfano requisiti tecnico-professionali, impiegare nella sanificazione prodotti conformi alla disciplina di settore.

    • È prevista una sanzione amministrativa per chiunque stipuli contratti per lo svolgimento di queste attività con ditte non iscritte o cancellate dal registro delle imprese o dall’albo provinciale delle imprese artigiane.

 

Governo

  • D.L. n. 34 del 19/05/2020, c.d. Decreto Rilancio: Per incentivare le attività di prevenzione dei virus, il governo mette a disposizione un’ingente somma: il credito d’imposta del 60% delle spese sostenute per la sanificazione degli ambienti, degli strumenti, per l’acquisto di detergenti e disinfettanti.

 

 

La sanificazione professionale

 

Affidarsi a soggetti privi delle necessarie competenze o tentare di svolgere le attività di sanificazione in maniera autonoma espone quindi:

  • al rischio di violazione delle disposizioni e dei protocolli in tema di contenimento della diffusione del virus;
  • mette a rischio la salute dei propri dipendenti;
  • non garantisce alcun riparo dalle iniziative sanzionatorie che dovessero provenire dalle Autorità.

A tale proposito, è opportuno ricordare che l’esigenza di assicurare il rispetto delle norme e delle procedure – nonché di fornire agli operatori del settore gli strumenti necessari per una corretta esecuzione dei servizi di sanificazione da Covid-19 – si pone in questo caso a presidio della salute pubblica e dell’ambiente.

 

NELLA FOTO: i nostri operatori impegnati in un intervento di sanificazione ambientale in Campidoglio – Fonte Ansa