Stai visitando il sito con un browser web obsoleto.

Il sito web europromos.it è compatibile con le ultime versioni dei browser web Chrome, Firefox, Safari e Edge. Per scaricare l'utima versione di Microsoft Edge clicca qui.
Home - “PADRI E FIGLI”: LA NUOVA MOSTRA DI ILLEGIO CON 21 OPERE MAI ESPOSTE IN ITALIA

“PADRI E FIGLI”: LA NUOVA MOSTRA DI ILLEGIO CON 21 OPERE MAI ESPOSTE IN ITALIA

europromo mostra illegio

Euro&Promos sarà tra i partner istituzionali che sostengono “Padri e figli”, una delle più importanti mostre d’arte che il Friuli Venezia Giulia e il Nordest si prepareranno a scoprire nel corso del 2018, per molti motivi.

In mostra sarà infatti possibile vedere per la prima volta in Italia opere di straordinaria bellezza, in particolare 21 opere estere mai esposte nel nostro Paese e 4 opere del tutto inedite al panorama degli studiosi d’arte (due di collezione privata londinese, una da collezione privata di Bruxelles e una di collezione privata milanese).
Complessivamente saranno 60 i capolavori presenti provenienti dall’Italia e dall’estero (Belgio, Croazia, Francia, Polonia, Russia, Spagna, UK), da importanti musei pubblici e da collezioni private, attraverso un percorso suggestivo e raffinato per la rarità di alcune iconografie e per l’attualità dei temi.

Il legame tra padri e figli e figlie sarà al centro dell’intero percorso espositivo, che attraverso opere emozionanti e colpi di scena d’arte farà rivivere le storie più incantevoli e struggenti, sublimi e torbide che come perenni monumenti riveleranno cosa significhi realmente essere padre.

«Percorrendo le dieci sale della mostra – dice il curatore don Alessio Geretti – l’occhio del visitatore viene avvinto da profili divini di sculture tormentate e brividi impetuosi di chiaroscuri barocchi, dal tocco delicato di pitture medioevali o da squarci di teatro in dipinti romantici che rievocano pagine antiche.
Notevole anche la presenza in mostra di un capolavoro drammatico noto al mondo intero, attraverso una sua impressionante e magistrale replica voluta dai Musei Vaticani e oggi conservata Bilbao in Spagna: il Laocoonte. Frutto di tre maestri provenienti da Rodi, ammirata a Roma nel palazzo dell’imperatore Tito, ritrovata nel 1506 e divenuta il punto di partenza di quelli che oggi chiamiamo Musei Vaticani. »

La mostra si propone di offrire all’uomo d’oggi una teoria della paternità, in questa nostra epoca nella quale uno dei più evidenti problemi antropologici è che l’uomo contemporaneo spesso non sa più che differenza ci sia tra generare qualcuno e diventarne realmente padre, né riesce facilmente a trovare vie di riconciliazione e di risanamento di fronte alle ferite interiori che rimangono in chi non ha avuto un vero padre o ha patito le sue contraddizioni e infedeltà.

Organizzatore della mostra è il Comitato di San Floriano, che dal 2004 al 2017 ha realizzato le mostre internazionali ad Illegio, oltre ad altre mostre in Italia, a Bruxelles e presso la Santa Sede.

Per la prima volta nella storia delle mostre di Illegio, molti visitatori e gruppi hanno già iniziato a prenotare centinaia di biglietti (tramite l’apposito form nel sito: https://www.illegio.it , oppure tramite mail: mostra@illegio.it ), segno della forte percezione di un’esposizione che lascerà interiormente il segno e del desiderio di evitare le code che s’accompagnano a un sempre più grande successo.

Scarica il flyer