Stai visitando il sito con un browser web obsoleto.

Il sito web europromos.it è compatibile con le ultime versioni dei browser web Chrome, Firefox, Safari e Edge. Per scaricare l'utima versione di Microsoft Edge clicca qui.
Home - Comunicazione - News - Corporate Social Responsability in tempo di Covid

Corporate Social Responsability in tempo di Covid


Mai come quest’anno l’impegno sociale è importante. La nostra azienda ha da sempre avuto una particolare attenzione per le iniziative volte a sostenere situazioni complesse. Infatti ogni anno sosteniamo delle Associazioni impegnate per la comunità. Questa scelta nasce dalla volontà di supportare concretamente ed efficacemente le problematiche d’impatto sociale ed etico all’interno della comunità e nelle zone di attività. Per la nostra azienda è doveroso rispondere a bisogni vecchi a nuovi, cogliendo sempre le sfide sociali: la povertà, le disabilità, le malattie. Soprattutto in questo momento complesso, la nostra azienda non poteva astenersi da questo impegno.

In occasione del Natale, quest’anno abbiamo sostenuto AISM  ASSOCIAZIONE ITALIANA SCLEROSI MULTIPLA ONLUS, l’unica organizzazione in Italia che si occupa in modo strutturato e organico di tutti gli aspetti legati alla sclerosi multipla (SM), attraverso una prospettiva d’insieme che abbraccia il tema dei diritti delle persone con SM, i servizi sanitari e socio-sanitari, la promozione, l’indirizzo e il finanziamento della ricerca scientifica.

Inoltre, come di consueto, abbiamo partecipato a Staffetta Telethon, la maratona solidale non competitiva e aperta a tutti, che, nell’arco delle 24 ore, vede altrettanti staffettisti scambiarsi il testimone con un unico obiettivo: raccogliere fondi a favore della ricerca scientifica contro le malattie genetiche rare targata Fondazione Telethon.

L’appuntamento 2020 (in programma dal 12.02 al 20.12), nel rispetto delle norme anti-Covid, non si è potuto tenere in presenza, ma si è trasformato in un grandissimo abbraccio virtuale.

E’ stata una staffetta ‘a distanza’, ci siamo sentiti un po’ più uniti, anche se distanti, oltre che collegati da una App e da tanti selfie, dal comune impegno di aver scelto di donare un’ora del proprio tempo per sostenere la lotta contro le malattie genetiche rare. Grazie a tutti!